La nostra storia

Bertolini, Gazzola e Mazzoletti furono i pionieri, i primi piacentini a diplomarsi nel 1922 sostenendo gli esami da arbitro a Milano. Nel 1930 venne fondato il Gruppo Arbitri Piacentini, composto da 12 ragazzi, sotto la Presidenza di Carlo Mazzoletti. Al tempo la sede era in Piazza Cavalli, dove oggi sorge il palazzo dell’Inps. Seguì la Presidenza di Raimondo Seidenari ed Ernesto Bertocchi. 
Durante gli anni della guerra gli arbitri piacentini furono sotto la responsabilità del marchese Albino Eroli. La sede subì diversi trasferimenti da via Garibaldi a via Cittadella e finì per qualche tempo in casa del Presidente, dove si tenevano anche le lezioni per gli aspiranti arbitri. Altrettanto capitò quando fu Agostino Sverzellati a guidare il Gruppo Arbitri Piacentini, cui fu tra l’altro concesso un allacciamento telefonico di fortuna con i fili sospesi sui rami degli alberi di viale Abbadia. Nuovi traslochi per gli arbitri di Piacenza, dall’ex GIL di Barriera Genova (oggi Liceo Scientifico) al Palazzo Combattenti e poi ancora al Palazzo CONI di via Scalabrini.
Dalla fine del 1965 fu Presidente il cav. Gianni Siboni, con alle spalle ben trent’anni di attività (arbitro in serie C e assistente in A e B), guidò il Gruppo Arbitri Piacentini per ben 17 anni. In seguito fu Presidente l’AB Graziano Frigatti, il quale ebbe la responsabilità di guidare la Sezione di Piacenza dal 1985 al 1990. Nel giro di pochi anni la Sezione venne trasferita da via Castello e poi in via Calciati 9 (civico poi diventato 14) presso il Palazzo CONI, dove si trova tuttora, sotto la Presidenza di Gianpiero Gregori. Successivamente fu il dr. Renato Torre a seguire gli arbitri per 15 anni. Dal 2008 al 2012 la Sezione Arbitri di Piacenza è stata sotto la Presidenza dell’avv. Leone Astrua. Nel 2012 viene eletto alla carica di Presidente l'AB Antonio Lanzoni, che dopo soli due anni di mandato decide di lasciare il timone per motivi personali. Viene eletto quindi, nel giugno 2014, l'AFQ e osservatore arbitrale Domenico Gresia. Giovane e intraprendente, Gresia è subito accolto con grande entusiasmo dal gruppo di arbitri piacentini. Quest'ultimo viene riconfermato Presidente nel maggio 2016, carica che occuperà per il quadriennio olimpico 2016-2020.

Colonna portante degli anni '90, '00 e '10 è stato Giuseppe "Pino" Cassi, Segretario di Sezione nonché uomo sempre stimato e amato da tutti gli arbitri piacentini (e non). Per alcuni il binomio Sezione - Pino Cassi è stato per anni inscindibile, data la presenza fissa sia fisica che effettiva in Sezione. Bastava aprire la porta del suo mitico ufficio, e lo si trovava sempre, spesso sommerso da carte da gestire, problemi da risolvere e situazioni da gestire. È scomparso al seguito di una breve ma intensa malattia, all'età di 81 anni, nel febbraio 2017, lasciando un vuoto incolmabile all'interno dei cuori dei "suoi" arbitri.