Grande sfida per il titolo della RefereeRUN

Come ormai consuetudine sarà il lungomare di Porto San Giorgio, in provincia di Fermo, ad assegnare il titolo di Campione e Campionessa italiani AIA di corsa, il prossimo 2 giugno.Qui si disputerà infatti la V e ultima tappa della RefereeRUN, il campionato per arbitri di calcio sulla distanza dei 10 km.

Una stagione particolare con tante novità e una sfida serrata che ci porta nelle Marche senza avere ancora un favorito ma diversi pretendenti al titolo più ambito.

L’US Acli con il patrocinio del CONI Marche insieme all’Associazione Italiana Arbitri – F.I.G.C.con la collaborazione della Sezione di Fermo e del CRA Marche ed il Patrocinio del Comune di Porto San Giorgioe della Regione Marcheorganizza la RUN&SMILE, manifestazione podistica sulla distanza di 10 km e non competitiva sulla distanza di 4Km.

Il ritrovo degli atleti è previsto per Domenica 2 Giugno 2019 alle ore 8:30 presso la zona partenza sita in Largo Alessandro Silenzi sul Lungomare Gramsci centro all’altezza dell’incrocio con Via Oberdan a Porto San Giorgio (FM). La partenza della prova di 10 Km sarà data in Via Lungomare Gramsci all’altezza di Largo Alessandro Silenzi alle 9:30. La prova dei 4 km prenderà il via alle ore 9:30 in coda alla gara competitiva.

La Sezione di Fermo, insieme al CRA Marche, ha preparato tutto per accogliere i numerosi associati provenienti da tutta Italia, per un appuntamento importante che pone ogni arbitro in sfida con sé stesso e contro il tempo.

In allegato anche tutte le informazioni circa la gara ed i diversi pacchetti accoglienza predisposti.

Come tradizione a conclusione della tappa si svolgerà il Pranzo dell'Amicizia con le premiazioni finali della RefereeRUN presso loChalet Ristorante Kursaal, Lungomare Antonio Gramsci 7 di Porto San Giorgio.
Sarà possibile iscriversi anche direttamente all’arrivo sul luogo della manifestazione, presso la segreteria organizzativa sita in viale Oberdan, di Porto S. Giorgio – Sala Imperatori.

Gli atleti gareggeranno su un percorso bellissimo totalmente pianeggiante sul lungomare della Riviera fermana.

Tutti gli atleti della prova competitiva 10km riceveranno una sacca comprendente: la maglietta dell’evento con logo RefereeRUN, il chip per il rilevamento cronometrico, la sacca personalizzata, il pettorale e vari prodotti e gadget offerti dagli sponsor.

Per tutti gli Arbitri il ritiro dei pacchi gara e pettorale avviene presso l’apposito stand AIA sito in Via Oberdan 2, presso l’Arena Europa, sotto la stazione ferroviaria. Il pacco gara potrà essere ritirato sabato 1 giugno dalle 17:00 alle 20:00 e domenica 2 giugno con orario 07:00 alle 8:30.

È stato predisposto dall’AIA un servizio PACER per la gara dei 10Km con atleti che scandiranno il passo ai seguenti ritmi: 4:30/km, 5:00/Km, 5:30/Km e 6:00/Km.

Tutti gli atleti interessati possono incontrare i Pacer Sabato 1 giugno dalle ore 17:00 alle ore 18:00 presso la zona ritiro pettorali.
I Pacer indosseranno una maglia arancione fluo con la scritta PACER ed avranno dei palloncini con l’indicazione del tempo.

Ulteriori informazioni possono essere richieste alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o in privato sulla pagina Facebook dell’evento RefereeRUN Porto San Giorgio oppure alla mail dedicata dalla Sezione di Fermo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
Dal link sottostante è possibile scaricare le informazioni inerenti la gara.
Buona corsa!

Ventidue nuovi arbitri!



Dal pomeriggio di sabato 15 dicembre ventidue nuovi arbitri sono entrati a far parte della Sezione di Piacenza.
Sotto l’occhio attento di Vincenzo Algeri, Componente CRA, e del Presidente sezionale Domenico Gresia, i nostri ragazzi hanno sostenuto e brillantemente superato la prova finale, dopo due intensi mesi di lezioni frontali e dimostrazioni pratiche.
Un gruppo molto giovane, frutto particolarmente della collaborazione con le scuole superiori di Piacenza, è quanto di meglio potessimo aspettarci in vista delle prossime stagioni.
Abbiamo raccolto le impressioni di alcuni ragazzi prima di accingersi ad affrontare l’esame: Alex, 15 anni, ci ha rivelato che l’esperienza del corso è stata, oltre che edificante sotto il piano didattico, un ottimo modo per socializzare con altri ragazzi; Vittoria, quindicenne, ha ammesso di non aver mai giocato a calcio e di essere stata convinta da una compagna di classe. Mattia e Davide sono d’accordo nella determinazione, e non vedono l’ora di scendere in campo, spinti dalla voglia di interpretare il gioco del calcio da un punto di vista inedito.
Pensiero comune è stato riscontrare nei referenti - Mario Capasso e Valerio Bertuzzi - un’enorme disponibilità, sia in sede di corso, sia telefonicamente; i ragazzi hanno apprezzato la simpatia con cui sono stati trattati gli argomenti centrali della nostra attività.
Non ci resta che augurare buona fortuna ai ragazzi e alle ragazze per la loro carriera e ai cinque che sosterranno l’esame nel turno di gennaio!

Hai mai pensato di diventare arbitro di calcio?

Ti chiederai, perché dovrei farlo?

L'arbitro decide e, per questo, vince ad ogni partita.

SCOPRI DI PIÙ


Come si diventa arbitri?

  • Ogni anno due corsi di formazione
  • Ottobre e Marzo
  • Ragazzi e ragazze di età compresa fra i 15 e i 34 anni.

Costo: nessuno!

  • Allenamento (due volte a settimana)
  • Divisa, fischietto, cartellini forniti gratuitamente agli associati
Inizio corso: 7 MARZO
Iscrizioni aperte!


SCOPRI DI PIÙ


C
osa aspetti?

  • Credito formativo scolastico (per gli studenti)
  • Tessera FIGC valida per accedere gratuitamente alle partite in tutta l'Italia, compresa la Serie A!
  • Rimborso spese per ogni gara diretta!

SCOPRI DI PIÙ

AIA, principi CONI: resta voto ad arbitri

L’Associazione Italiana Arbitri prende atto, con soddisfazione, dell’approvazione dei nuovi Principi Fondamentali delle Federazioni Sportive che sostituiscono quelli deliberati nell’aprile scorso.

La presenza degli ufficiali di gara, quindi anche degli arbitri di calcio, negli organi direttivi e nelle assemblee elettive federali – da tempo già riconosciuta dallo Statuto Federale e ritenuta conforme all’ordinamento sportivo internazionale del calcio da organi nominati dallo stesso CONI, massima Autorità sportiva – è stata, ora, ribadita, a conferma del diritto inalienabile di tutti i tesserati di partecipare, con pari dignità, alla vita federale.

Il Presidente, il Comitato Nazionale ed i trentatremila arbitri italiani ringraziano le Autorità istituzionali e vigilanti sullo Sport, che hanno tutelato tale diritto, e tutti coloro che hanno condiviso questo percorso ed assicurano, come sempre, il proprio imparziale servizio a favore del gioco del calcio e, nello stesso tempo, la propria leale collaborazione per creare una nuova stagione federale.


Fonte: sito AIA